Fidejussioni

 

Fidejussione

 

La figura della Fidejussione risale all'antica Roma e, più precisamente, nasce verso la fine dell'età della Repubblica.
A differenza delle precedenti garanzie Sponsio e Fideipromissio, la Fidejussione poteva essere fruibile sia dai cittadini romani che dagli stranieri, poteva essere riferita a qualsiasi tipo di obbligazione, anche non supportata dalla stipula di un contratto tra debitore e creditore, non aveva limite temporale ed era trasmissibile agli eredi.

Oggi la Fidejussione, conosciuta anche come Garanzia o Cauzione Fidejussoria, vede la sua principale applicazione nel'ambito delle garanzie richieste dai Privati o dalle Pubbliche Amministrazioni a tutela degli obblighi derivanti dai propri rapporti contrattuali.

Nel Diritto Italiano la fidejussione è il negozio giuridico con il quale un soggetto (Fidejussore o Società Fidejubente), garantisce un'obbligazione altrui (Contraente), obbligandosi personalmente nei confronti e a favore del creditore del rapporto (Beneficiario).

Teoricamente chiunque, sia esso persona fisica che giuridica, si può costituire quale fidejussore di un terzo a favore di un soggetto creditore. Tuttavia la normativa italiana prevede che solo alcune tipologie di imprese finanziarie, bancarie e assicurative, siano deputate al rilascio di garanzie fidejussorie.I principali soggetti giuridici finanziari autorizzati ad operare nel settore fidejussorio, sono gli “Intermediari Finanziari” (ossia Società Finanziarie ed Istituti Bancari) e il loro operato è regolamentato dal D. Lgs. 385/93 (Testo Unico delle Leggi in materia Bancaria e Creditizia).

 

 

Tipologia delle garanzie emesse

 

GARANZIE A FAVORE DI ENTI E PRIVATI

Operiamo nel settore delle garanzie, autorizzate dalla banca d'Italia, in particolare Fidejussioni e Cauzioni rilasciate da società di COFIDI, vale a dire garanzie emesse da società di garanzia collettiva fidi.
Fidejussioni e Cauzioni a favore di: Stato, Regioni, Comuni, Tribunali, in taluni casi anche tra privati. Tali garanzie sono rilasciate anche su testo fornito della parte beneficiaria.
La convenienza, che si trova nell'usare queste società piuttosto che una Banca, sta nel fatto che si evita di ipotecare o vincolare, beni reali o danaro, per tutta la durata della garanzia, cosa scomoda soprattutto in momenti di crisi come quello che stiamo attraversando, inoltre le garanzie di tali società vengono accettate da tutti.

Emettiamo garanzie per il FARE  (fidejussioni e cauzioni per obbligazioni contrattuali per l'esecuzione dei lavori di ogni tipo es. gare d'appalto).

Emettiamo garanzie per il DARE (fidejussioni e cauzioni a garanzia di pagamenti, comprese rateazioni imposte e somme dovute a banche).

Possiamo emettere garanzie a semplice richiesta, ovvero il beneficiario dovrà spedire una raccomandata, alla società fidejussoria comunicando l'avvenuto sinistro, e la società in 30 gg. pagherà la fidejussione. Tale garanzia ha un costo più elevato rispetto alle garanzie più comuni, che prevedono il beneficio della preventiva escussione da parte del debitore principale, ossia in caso di sinistro, il beneficiario è tenuto ad escutere prima dal contraente in tutti i modi previsti dalla legge, dopo di che la società provvederà o al rimborso della somma totale nel caso in cui il beneficiario non sia riuscito ad escutere nulla o parziale nel caso in cui il beneficiario abbia escusso una parte.       

 

 

Elenco fidejussioni emettibili

 

Le GARANZIE FIDEJUSSORIE utili nei rapporti tra le aziende e privati si differenziano in relazione al rapporto sottostante che può necessitare di forme di garanzia diverse e personalizzate:

  1. appalti statali e/o aziende;
  2. cancellazione di gravami ipotecari;
  3. revocatorie fallimentari ed ordinarie;
  4. concessioni di licenze, mandati,rappresentanze e depositi;
  5. rateazioni tributi;
  6. rimborsi Iva;
  7. concessione di contributi statali, regionali, europei;
  8. adempimento di obbligazioni di “fare” e di “dare”scaturenti da pattuizioni fra le parti;